Museo Paleontologico
Comune di Serravalle di Chienti
Musei Scienze Naturali

Il museo paleontologico, inaugurato nel 2005 e allestito all’interno del Palazzo Comunale, espone parte dei ritrovamenti provenienti dagli scavi effettuati nel sito di Collecurti, la più antica testimonianza in Italia degli eventi migratori ed evolutivi che hanno segnato il processo di modernizzazione faunistico manifestatosi alla fine del Pleistocene inferiore.

Le ricerche ebbero inizio nel 1988, quando tecnici dei Dipartimenti di Scienze della Terra e ricercatori dei Musei di Storia Naturale dell’Università di Firenze e di Camerino, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica delle Marche, scoprirono una serie di manifestazioni fossilifere di superficie.
Dal 2007 le ricognizioni e gli scavi, realizzati dall’Università degli Studi di Camerino-Polo Museale di Ateneo in cooperazione con il Comune di Serravalle di Chienti e la Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche, sono ripresi portando alla luce nuovi e importanti ritrovamenti.

Oltre al Museo, è visitabile anche il laboratorio di restauro, nel quale i fossili vengono sottoposti a restauro conservativo secondo le più moderne tecniche messe a punto dal Museo di Scienze Naturali di Camerino.

L’associazione faunistica qui rappresentata è caratterizzata dall’ippopotamo (Hippopotamus antiquus), molto simile all’ippopotamo attuale, l’animale che ha lasciato più tracce del suo passaggio, dal rinoceronte (Stephanorhinus cf. hundsheimensis), dall’elefante (Elephas sp.), di origine africana che raggiunse l’Europa verso i 2,5 milioni di anni fa e che possedeva una volta cranica molto sviluppata e zanne fortemente ricurve, cervidi di piccola taglia (Pseudodama) imparentati con il daino attuale, e di grandi dimensioni (Megaceroides verticornis), che ci testimonia la discesa in Europa di animali adatti a climi relativamente più freddi.
L’insieme faunistico suggerisce un’età’ di circa un milione di anni e tale datazione trova un supporto anche nei dati vegetazionali e paleomagnetici.
I reperti sono visitabili tutti i giorni su prenotazione telefonica
agli uffici comunali o alla Pro Loco di Serravalle di Chienti.

Orario di apertura: tutti i giorni su prenotazione per gruppi di minimo 8 persone - tutte le domeniche dalle ore 10 alle ore 13

Ingresso 2 €

Ingresso 1 €

tel. 339-6372705  338-1081346